UNA SCOSSA al metabolismo

November 30, 2016

 

Tutti noi vorremo avere un metabolismo più veloce e la cosa spesso ci motiva maggiormente è il desiderio di avere un fisico più snello e meno tondo. Ci sono molti fattori che influenzano il metabolismo di una persona: l’età, il peso, i cambiamenti ormonali, la massa muscolare, la dieta, i fattori genetici, lo stress e la quantità di attività fisica svolta giornalmente.

 

Che cosa è il metabolismo?

 

Il metabolismo è un processo biochimico che regola quanto velocemente trasformiamo le calorie che assumiamo in energia.
Usiamo energia e bruciamo grasso quando facciamo attività fisica e quando digeriamo, ma non solo, continuiamo a bruciare grasso anche quando siamo a riposo. La velocità con cui bruciamo i grassi quando siamo a riposo si chiama metabolismo basale. Questo metabolismo basale si può velocizzare e far in modo di bruciare grasso più velocemente anche quando non facciamo cose impegnative.
La prima cosa da sapere è cosa non bisogna fare. Se non conosciamo e evitiamo queste cose possiamo rischiare di rallentare il nostro metabolismo e aumentare il grasso invece di bruciarlo. Le cose che potrebbero rallentare il nostro metabolismo sono:

  • La cattiva nutrizione: eliminate tutte le bevande ad alto contenuto di zuccheri, tutti gli snack e tutti i cibi pronti. Mangiate solo cibi naturali e sani. Evitate anche i cibi super raffinati e ad alto contenuto di grassi.

  • Il cattivo riposoSe il vostro corpo è stanco ed esaurito non potrà essere efficiente, migliorate la sua efficienza migliorando il tuo sonno.

  • Lo stressLo stress aumenta la produzione del cortisolo nel nostro corpo che favorisce l’aumento di peso. Rilassatevi e lasciate andare... i chili di troppo.

  • Le dieteE sì, che ci crediate o no, una dieta troppo severa può remarvi contro. Evitate le “diete miracolose” a basso contenuto calorico. Queste diete affamano il nostro corpo e il metabolismo rallenta per impedirci di consumare troppe calorie, ogni volta che mangiamo il nostro corpo “fa scorte” di grasso innescando un meccanismo di sopravvivenza. Queste diete possono apparentemente funzionare a breve termine, tuttavia per mantenere un fisico sano e snello a lungo termine è necessario migliorare le vostre abitudini alimentari.

  • L’intossicazioneL’accumulo di tossine nel corpo rallenta il nostro metabolismo perché l’organismo ogni giorno deve fare del lavoro extra per eliminare tutte queste sostanze inutili e dannose. Sono stati scritti vari libri e ci sono vari programmi per disintossicare il vostro corpo, cercateli e mettete in pratica quello che è più adatto a voi. Questo darà una forte spinta al vostro metabolismo.


Ci sono anche vari fattori che rallentano il nostro metabolismo ma che non dipendono dal nostro controllo, come ad esempio l’invecchiamento.
Ma non temete, c’è una soluzione anche a questo.
Il modo migliore per accelerare il metabolismo in questo caso (e non solo) è l’esercizio fisico.

 

Prodotti per stimolare il metabolismo

è possibile accelerare il metabolismo anche in modo naturale, servendosi di prodotti omeopatici o a base di erbe. Tra queste ricordiamo:
 

il Fucus e il Kombu: sono alghe utilizzate per favorire il dimagrimento nel contesto di una dieta ipocalorica bilanciata e abbinata all’attività fisica regolare in soggetti in sovrappeso od obesi. Assunte prima di un pasto, con un abbondante bicchiere d’acqua, le alghe dimagranti ricche di fibre tendono a formare nello stomaco una massa gelatinosa, la quale, dilatando le pareti gastriche, favorisce il senso di sazietà. La loro azione di stimolo particolarmente accentuata sul metabolismo lipidico le rende utili anche per ridurre i livelli di colesterolo totale mentre l’attività ipoglicemizzante può contribuire a normalizzare i livelli di zuccheri nel sangue. Gli alginati delle alghe inoltre agiscono a livello intestinale con un meccanismo di tipo meccanico osmotico: richiamano acqua nel lume favorendo l’idratazione delle feci. Ciò facilita la peristalsi, cioè il movimento delle pareti intestinali, e di conseguenza l’evacuazione. Attenzione però, sono controindicate in chi soffre o ha sofferto di disturbi tiroidei di qualunque natura e, in particolare, di malattie associate a un’iperattività della ghiandola.
 

La Garcinia: contiene vitamine, carotenoidi, flavonoidi, polisaccaridi, pectine e l’acido idrossicitrico (HCA), in grado di inibire l’enzima ATP citratoliasi, di enorme importanza nella metabolizzazione dei grassi. A differenza del più comune acido citrico, abbondante nei limoni e utilizzato dall’industria alimentare come conservante, l’acido idrossicitrico è estremamente raro in natura e se assunto è in grado sciogliere ed eliminare il grasso in eccesso dall’organismo. Gli studi hanno dimostrato che questo principio attivo blocca la sintesi di acetilcoenzima A, un substrato energetico utilizzato dall’organismo per la sintesi del colesterolo e altri lipidi. La sua assunzione perciò permette di ridurre la produzione di colesterolo e trigliceridi (fino al 27%) a partire dagli zuccheri, per la sua attività ipocolesterolemizzante. Ha inoltre proprietà lassativa secondaria, dovuta, non a un’azione diretta sull’intestino, ma all’azione sul fegato, nel processo di sintesi e smaltimento del grasso. Inoltre l’organismo, avendo a disposizione una grossa quantità di energia derivante dalla demolizione completa dei grassi, attraverso il ciclo dell’acido citrico, non sente il bisogno di ingerire altro cibo e da qui deriva la diminuzione del senso di fame.


il Caffè verde: è un antiossidante 4 volte più potente del the verde, grazie alla presenza di acido clorogenico. Infatti esso neutralizza i radicali liberi presenti nell’organismo umano, contrastando la degenerazione cellulare, e lo sviluppo di malattie croniche come il cancro. Il caffè verde è ricco di metilxantine (tra cui si annovera la caffeina), molecole naturali che velocizzano il metabolismo, aumentando la percentuale di grassi bruciati. Inoltre contrasta il diabete: esso rallenta il rilascio di glucosio nel sangue, riducendo l’assorbimento di zuccheri da parte dell’organismo.

Please reload

Post in evidenza

E DOPO LE FESTE NATALIZIE... DEPURIAMOCI!!!

December 18, 2019

1/10
Please reload

Post recenti

November 28, 2019

June 19, 2019

March 21, 2019

February 26, 2019

Please reload

Follow Us
Please reload